mercoledì 2 luglio 2008

La crus + Cristina Donà in concerto (Vodka/Redbull e zanzare)


"Un passo dopo l'altro giungerò a desinazione.."
Buffo quanto queste parole di Triathlon, mi tornino in mente durante le gare, nel sincrono immaginario del parlato col mio respiro.

Cristina Donà è senza dubbio una delle migliori artiste del nostro panorama nazionale, quindi, io ed Eleonora, non potevamo perderci questa ghiotta occasione : un doppio concerto gratuito a pochi chilometri da casa..
Arriviamo a Settimo poco dopo le 21, quando hanno già preso a cantare i La crus sulle note di una splendida orchestra di archi.La voce di jo echeggia imperiosa, quanto dolce.
Strana atmosfera da queste parti, di solito m'insinuo alla caccia alla transenna lottando con giovani imberbi, rivendicando il diritto d'anzianità:"io li ascoltavo quando ancora tu...".
Stasera no, stasera mi trovo a discutere col pensionato locale..la media delle persone che mi stanno davanti è sulla sessantina;coppie di signori anziani che sorridono ammalianti dicendomi con forte accento piemontese " le spiace se io mio marito ci mettiamo qui? Sa la vista non è più la stessa..."
Come controbattere??
Musicalmente i La crus sono ineccepibili, l'atmosfera è magica, anche se i testi a dirla tutta, un pò mi tediano, molto meglio quando si approcciano ai loro vecchi cavalli di battaglia.
Fantastico un primo intervento di Cristina (D'Avena come l'ha chiamata jo) a far da controcanto, un buon antipasto a quello che succederà pocanzi.
Dopo un non troppo veloce cambio di palco arriva infatti Cristina Donà, che con una voce suadente e senza sbavature inizia la sua performance.Prima in acustica e poi con la band. Un'ora e trenta circa di magia, durante i quali vengono magistralmente interpretati vecchi e nuovi successi inclusi nella sua ultima collezione intitolata "piccola faccia".
Unica nota negativa, la mancata proposizione della splendida "Settembre",canzone manifesto de "la quinta stagione".
Nel finale una piccola chicca: "Raso e chiome bionde" uno dei suoi primi successi (con lo stesso Jo all'armonica) che, rubata impropriamente , con mezzi tecnici improvvisati e mano parkinsoniana ho deciso di regalarvi ...confidando nella magnanimità dell'artista...e la vostra, ovvio!

1 commento:

Tungs ha detto...

adoro la donà.
spero di rivedermela la prossima settimana.
è sempre un piacere ascoltarla.

hai beccato persino i la crus

*invidia*