mercoledì 15 settembre 2010

Cara Corsa ma quanto mi costi.


Teoricamente la corsa dovrebbe essere lo sport più economico che esista, perchè non serve molta attrezzatura se non il proprio fisico. Invece...
... mi hanno insegnato che le scarpe veloci intermedie A2 hanno una durata media di 600 Km , mentre le A3 di circa 800. Pur
abbondando,oggi è arrivato il tempo di cambiarle entrambe (perché non sarò molto veloce ma di strada ne percorro!).
Poi le calze vanno come il pane..e le calze tecniche costano uno sproposito...
Ancora mi dicono che occorre tassativamente integrare, minimo con dei sali..meglio con un ciclo di amminoacidi ramificati o altre diavolerie simili.
..I costi delle gare,le spese di viaggio, il completino e le tessere varie, le visite mediche...
Eppoi c'è da sperare sempre di non avere infortuni perché in quel caso si arriva al tracollo economico..tra massaggi, plantari, sedute di tecar o mesoterapia, antinfiammatori pomate e pomatine... (il celadrin, che io reputo miracoloso, da solo costa €17.90 a tubetto, e ne ho già fatti fuori ben 4!).

Quindi in settimane come questa arrivi a spendere fino a 400 euro come nulla fosse!

A volte mi chiedo se non è meglio mettersi a dormire ... no non mi rispondete, conosco la risposta!

13 commenti:

nino ha detto...

è proprio quello che, a volte, mi chiedo anch'io. Per non parlare poi di tutta quella fatica che ci potremmo risparmiare

theyogi ha detto...

dai, son soldi spesi bene... credo!

Anonimo ha detto...

Facendo un discorso economico il conto potrebbe anche tornare, ma vuoi mettere il piacere di correre ... quello non ha prezzo.
Altro esempio opposto alla corsa e quindi al benessere. Caso di fumatore incallito, che fuma 'N' pacchetti a settimana, per un costo 'X' a pacchetto. Lui spende e si fà del male, noi almeno spendiamo ma ci facciamo del bene ... almeno spero.
Ciao e continuamo a correre almeno si mette in moto l'economia
Un saluto da Tiziano

La Polisportiva ha detto...

beh, pensa se facessi motocross: ad ogni gara spacchi un pezzo della moto, più la benzina, e magari qualche dente!
:-)

Anonimo ha detto...

si hai proprio ragione guidus...soprattutto riguardo alle spese mediche....Tra l'altro oggi sono stato da un valido fisioterapista di cirè, un tal Olivetti Luca che con un dolorosissimo massaggio alla tibia sembrerebbe avermi sistemato (domani ti dirò)...altro ke tecar o terapie strane: è andato di mano all'osso (un male cane!!!)...Nel mio caso ha diagnosticato una probabile periostite localizzata: eventualmente per i tuoi problemi contattalo!! E' coetaneo, agonistico (fa gare di bike) e mi sembra valido.....ciaooo MarcoG

Paolo Isola ha detto...

Per quanto riguarda le calze, io usavo normali calze di cotone, a parte il periodo freddo dove usavo quelle tecniche, ma solo per gareggiare. Per quanto riguarda gli infortuni,basta cambiare sport: io attualmente faccio nuoto in mare e MTB e mi trovo benissimo, specialmente a livello psicologico

... E io corro! ha detto...

@Paolo forse sono stato frainteso ... Per quanto mi riguarda , non c'é sport che rimpiazzi il piacere della corsa. La MTB non mi ha mai entusiasmato... Non come la corsa almeno .

fathersnake ha detto...

Il fatto è che ora, in tutti gli sport, si tende a "tecnicizzare": la maglia tecnica, le calze tecniche,il cappellino tecnico... e le cose "tecniche" costano.

... E io corro! ha detto...

Eh eh Father.. Hai proprio ragione .e dire che dovrei essere preparato. Mi son diplomato all'istituto tecnico !

Drugo ha detto...

Verissimo. Però concordo con yogi, sono soldi spesi bene. Anzi, benissimo.

Paolo Isola ha detto...

@E io corro: io invece sono un ex ciclista passato al podismo per colpa di un brutto incidente 25 anni fa, e da quando ho scoperto la MTB, sport decisamente meno pericoloso del ciclismo su strada, sono rinato. La corsa a piedi non mi da le sensazioni della MTB. Comunque lo sport che mi piace di più, attualmente non è la MTB, ma è il nuoto in mare che mi consente, dopo che nuoto, di fare il bagnante normale. Invece non mi piace il nuoto in piscina, noioso e monotono

Master Runners ha detto...

E' tutta colpa del progresso, dobbiamo fare come Bikila!!!!

......tutti zoppi dopo 2 giorni! :D

franchino ha detto...

Eh eh oramai costa tutto... Rimane pur sempre uno tra gli sport che costano meno (a parte gli scacchi credo e i cruciverba :-D )se non ci si lascia trascinare dal marketing che ultimamente ci ricama parecchio su... Ci vorrebbero tutti con booster, abbigliamento X-bionic, braccialetto per l'aequilibrio ('inchia che stronzata da antologia questa...) polsini regrigeranti e solette activator... Il resto vien da sè, però per le scarpe con un pò di accortezza si risparmia (internet, expo, outlet, saldi) le gare basta scegliersi quelle belle organizzate bene che meritano il prezzo d'iscrizione (a proposito, ho visto in qualche volantino delle prossime autunnali prezzi per la classiche dieci chilometri domenicali che arrivano a 8€ se ti iscrivi la domenica mattina... non stanno esagerando?)