domenica 22 febbraio 2009

Recordando (allenamento in regressione)

Oggi avevo in programma i 30 km. Approfittando della bella manifestazione organizzata dal recordman Caporaso (51 maratone in 51 giorni), mi sono quindi recato con gli amici al ParcoRuffini per affrontare i miei 15 giri , sull'anello da 2009 mt.
Mi ritrovo subito solo perché nonostante le rassicurazioni iniziali, i miei compagni d'avventura hanno un altro passo e mi abbandonano subito a me stesso. Parto quindi un po' troppo veloce rispetto ai miei propositi. Fino alla mezza il fisico risponde piuttosto bene, riesco a tenere in assoluta tranquillità una media al di sotto dei 4.40. Poi incomincio improvvisamente a dare segni di cedimento: le gambe si fan pesanti ed avverto un forte dolore all' avampiede destro, che comincia a farmi correre piuttosto male. Con la convinzione che trattasi pur sempre di allenamento , tiro decisamente i remi in barca. Mi fermo ad ogni ristoro tenendo un'andatura sui 4.58" per il resto della gara. All'arrivo i reflussi gastrici della serata precedente (ho fatto bisboccia) si sentono tutti. Ma son comunque soddisfatto perchè il Garmin segna una media finale di 4.44.Ora il difficile è riuscire a mantenere la media aggiungendo i 12 km mancanti (detto niente!).
Grande il mio collega Marco, che al suo primo lungo, riesce a chiudere con un giro di vantaggio sul sottoscritto, e Cristina che mi rifila più di 8 minuti di distacco. Bene anche Vita che si migliora di settimana in settimana. Riuscirò ancora a lung
o a tenermelo alle spalle?
Infine un plauso particolare all'ultramaratoneta Maria, che in preparazione della prossima 100 km, si spara una maratona in 3 ore e 32 dopo aver corso per mezz'ora prima della gara!




[In ordine di apparizione: Vita, Maria, Marco ed il blogtrotter Andrea,  e Cristina]

In conclusione, devo ammettere che un allenamento di gruppo (semicompetitivo) aiuta, perché non so se da solo avrei tenuto quei ritmi.

14 commenti:

Mathias ha detto...

i 12km mancanti son quell'incognita verso i quali tutti siamo spinti..solo i posteri daranno l'ardua sentenza. vai guidoo

Danirunner ha detto...

Al di là della cinta non vediamo! e saltare dall'altra parte senza sapere su che cosa atterreremo ci angoscia!

uscuru ha detto...

alla fine e' andato bene...
in fatto di reflussi, c'e' ki ti capisce ;) !!!!

stoppre ha detto...

complimenti, ci stai dando dentro alla grande.
Il piede no però ne.....

franchino ha detto...

Bravo Guido, poco alla volta si torna in forma! Ma cosa si prova a correre 30 km in tondo?! Ti senti un pò più criceto adesso vero...?! ;-)

Ciao!

... E io corro! ha detto...

@Mathias, Dani già.."il buio oltre la siepe" ;)
@uscuru il giorno che si diventa astemi e salutisti (cioè mai), non ci piglia più nessuno!
@stoppre macchenesò mi faceva male la pianta dell'avampiede destro. Ho corso gli ultimi sei km sui talloni (la prossima settimana , provo a cambiar scarpe)
@franchino va tutto bene finchè "la testa regge".Comunque come percorso, abituato alla mia ciclabile, l'ho trovato molto veloce.

Andrea ha detto...

Grande Guido! Non so perché prima della gara ho fatto il seguente calcolo:

2*3 = 8

1 giro vale due chilometri, devo farne 8 in tutto -> ergo correrò tre giri... C'è qualcosa che non funziona vero? Me ne sono accorto solo all'inizio del quarto giro... :-(

PS: in settimana pubblico le foto (comprese le tue...)

Furio ha detto...

Guido io bravo non te lo dico; capisco la tua voglia di correre, ma quando ci sono problemi bisogna assecondarli e non correrci sopra 30km; è un circolo vizioso che rovina il fisico, non ti sei fatto del bene..
A fare così il bischero, succede che quando ti fermi poi ci stai male il doppio -.-

stoppre ha detto...

Inutile dire che furio ha ragione, l'importante è non logorarti.
capisco anche che ti piccia più il dolore fisico che la sofferenza mentale( data dal riposo forzato), però, e te lo dico senza presunzione, dovresti essere un pò più equilibrato e programmato negli allenamenti, anche perchè sono convinto che se ti allenassi come si deve con un programma che duri qualche mese( minimo 4), in maratona potresti andare tranquillamente sotto le 3 ore e 15,non ha senso dare la pelle per andare a fare un 3.30 quando hai gia fatto 3.33,per poi essere out per altri 3 mesi minimo !!! ricorda meglio pochi da leone che tanti da ( non farmelo dire), con tutti questi lunghi e lunghissimi senza lavori di qualità, rischi solo di peggiorare i problemi osteo-articolari e rimanere un diesel lento, invece devi essere un turbo diesel.i lunghissimi, quando entri in forma vengono da se, però non facendo 130 in 6 uscite, dopo essere stato fermo 15 giorni, 4.40 nel lunghissimo li farai come niente e soprattutto da solo.Non serve cercare conferme e prestazioni quando dentro di te sai di non essere in forma, molto più bello è avere la sicurezza e la consapevolezza di aver eseguito mesi di preparazione in cui la gara è solo la conferma di quello che hai fatto prima.
Hai la stoffa ( ti ho visto in allenamento) per fare molto meglio, però devi cercare di allenarti con metodo e non in maniera compulsiva.Attento alla pianta del piede, la fascite plantare è scatenata proprio dall'aumento repentino di km e se s instaura,poi a togliertela sono uccelli per diabetici, a me è durata 18 mesi per non fermarmi quando dovevo, anche se non mi ha impedito di allenarmi.scusa se sono stato un pò deciso, ma se ti alleni così come stai facendo non credo vada bene, ti perdi tutto il bellissimo viaggio di una preparazione alla maratona, non incrementi di granchè le qualità atletiche, rischi continuamente di fermarti per infortuni vari e arrivi in gara non in forma ma esausto ! per cosa ?
Se poi vuoi fare la maratona per dire "io c'ero" e un altro discorso, ma non credo che tu voglia solo quello.
ci sentiamo

Anonimo ha detto...

grande guidoooooooooo......
..la tua amica si è fatta giusto una mezz'oretta di riscaldamento prima di quel corto veloce????....;-)
vi faccio i complimenti..di testa siete davvero forti......io ieri dovevo fare 16km e al 10°mi sono ritirato perchè mi stavo troppo rompendo......buon allenam..ciauuu
spago

Lucky73 ha detto...

I 12 km mancanti sono tutti adrenalina della gara...

Un lunghissimo a quel ritmo è una gran bell'andare!!!!

Anche io ho qlc problema di reflusso circa un'ora dopo una gara o un allenamento sopra i 26/27 km ...mistero

posso fare una mezza alla morte e niente....se supero un certo km il mio rigettino lo faccio sempre o quasi.....

Paulo Sérgio de Araújo ha detto...

Ciao! congratulazioni per il blog ... visita http://maratona160min.blogspot.com/ maratone e corse su in Brasile
una buona formazione e una buona prova!

Paulo Sérgio de Araújo ha detto...

grazie per seguire il mio blog. Come partecipare ad una prova in Brasile, sarà un piacere dare il benvenuto a voi!

Furio ha detto...

E' TORNATO!!!!!!