lunedì 7 marzo 2011

E' primavera, le bambine son già sveglie (Corsa di Primavera -Trana-)

[non è colpa mia :mi dipingono così (ho speso le ultime energie e colori per la posa) -foto Ernesto-]


Finalmente, dopo tanto cross, le scarpe si riappropriano della strada.
Oggi corsa di Primavera a Trana ed a giudicare dalla giornata tiepida e soleggiata, nonché dalla marea di podisti presenti, gli organizzatori sembrano proprio averci azzeccato.
E' la prima volta che mi cimento su questo tracciato corto di 9, 5 km, vista la distanza molto più breve rispetto allo scorso anno, le aspettative sono quelle di gara veloce e non troppo impegnativa.
Ma il pronostico , come mio solito è sbagliato.
Percorso impegnativo con tanti saliscendi, salite lunghe e discese ri(/a)pide, sterrato e prato in alcuni tratti.
Non ci si annoia, questo è certo!
Parto comunque sorridente e subito scorgo l'amica Stella con la compagna di squadra Cristina cento metri più avanti. Non avendola incontrata in fase di riscaldamento, azzardo subito uno strappo per andarla a salutare. Dopo un veloce scambio di battute e la gioia di esserci
rivisti "sul campo", il mio sorriso si trasforma in smorfia: di fronte a me si prospetta subito una lunga salita. Decido che forse è meglio se mi concentro un po' sul percorso, le sensazioni sono buone, ma mentalmente non sono preparato ad una corsa collinare.
Infatti dopo aver superato alcuni amici, comincio a preoccuparmi chiedendomi quando queste finiranno; intanto che io rimugino, mi supera un aitante Massimo: il suo " è ancora lunga" risuona come una mazzata alle mie orecchie. Infatti di lì a breve, il prospettarsi di un'altro tratto irto e sterrato mi trova reticente. Proprio in quel momento mi passa Cristina (Dosio) che, con l'agilità d'una gazzella va via in progressione. Faccio fatica, so che è una questione mentale continuo a pensare che in fondo è solo una gara di inizio stagione. E' l'arrivo di Stella a scuotermi, la lascio passare incitandola ma di lì a poco decido di riprovarci. Riprendo un passo quantomeno adeguato..ritrovo anche Michele compagno dei miei personali di dicembre, anch'egli sembra avere qualcosa in più quest'oggi...
Finalmente la lunga discesa: recupero qualche posizione, scoprendo, proprio mentre vengono segnalati gli ultimi 500 mt , di avere risparmiato abbastanza energie.
Chiudo comunque soddisfatto in 39'30" i 9580 mt (garmin) 122° su 774 arrivati: onore e gloria a Gabriele Abate e Suino Fioravanti (classe 1933).


La bella atmosfera del dopogara, con i sorrisi di vincitori e vinti che si inseguono nei commenti festosi, è compromessa solo dalla mia fretta di dover fuggire per andare al lavoro; ma come detto sopra, non è che l'inizio di una nuova stagione podistica!

9 commenti:

Oliver ha detto...

E' solo l'inizio! E da quel che leggo mi pare anche che hai fatto una buona gara, chi ben comincia...

fathersnake ha detto...

madonna quanta folla..
Comunque t'ho visto sfrecciare subito dopo un procuratore (mi sembra).

stoppre ha detto...

sarebbe da stupidi stare davanti alla tua amica... :-))

verifica parola : bartally ah ah ah

... E io corro! ha detto...

Father era inizio gara, le posizioni sono optional

Mauri...colgo la malizia del commento (e se fossimo commilitoni batterei un cinque..ma non si fa). Le ragazze, scherzi a parte, sono toste!

La Polisportiva ha detto...

la foto in bianco e nero è bellissima!! c'era anche la mia amica Elena..

Andrea ha detto...

Massimo ha superato anche te che eri ben più avanti di me? Ma che avrà mai mangiato a colazione? :-)

Cmq, bravo Guido! Sarà duretta riprenderti... :-/

Mary ♥ Mur ha detto...

♥Love your blog♥

stoppre ha detto...

mary mur ?? sticazzi.... ma che giro hai, pure dalla russia !!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Caricooooo!!! Che belle foto!!!pronto per la maratona in Libia????