lunedì 21 dicembre 2009

L’INFINITA GIORNATA DEL PODISTA IMPENITENTE

Il periodo natalizio, a mio parere è uno dei più sofferti di tutto l'anno. Qui, ho avuto modo di raccontare la mia avversione verso la stagione invernale e tutto ciò che comporta: freddo, neve, disagi negli spostamenti ecc…
Già più volte però il mio masochismo ha dimostrato di essere in grado di prevalere su ogni sorta di avversità,nascondendosi dietro ad un supposto spirito indomito.
La sveglia che ha suonato alle 6.45 ieri è stata l’ennesima riprova che , “il voler dar sfogo al mio eroismo ped(t)ulante” aveva ormai sorpassato i limiti di guardia!
Dover abbandonare il caldo piumone, per una temperatura esterna che fuori di casa segnava -14° è stato infatti l’atto più incomprensibile che una mente umana, ritenuta sana, potesse partorire. Ma così è stato: il programma prevedeva la “Maratonina di Natale”: una gara non competitiva con tanto di pacco gara e costo ridotto il cui ricavato è devoluto in beneficenza.

Mi avvio lentamente al primo luogo stabilito per la spedizione artica e scopro, dalle facce dei miei compagni d’avventura, lo stesso sguardo da “machimmelofafare” che poco prima rifletteva lo specchio. Cristina e Vitaliano , al gelo per via di un guasto alla caldaia hanno la faccia più tirata di tutti, ci raggiungeranno solo dopo nel tentativo, risultato invano, di trasformarsi in provetti “Mac Gyver” per ritrovare un po’ di calore.
Ci dirigiamo in auto verso il parco della pellerina , con Enfia che fa la radiocronaca della temperatura esterna...-14°... -12° per poi assestarsi ad un consolante - 10° sul luogo del ritrovo. Espletati i soliti riti scaramantici (coda al bagno) decido di liberarmi dei vari giacconi, trapunte, coperte termiche che mi ero portato appresso per abbozzare un brevissimo riscaldamento. La famiglia stoppre credo invece che abbia optato per una partenza direttamente dall’auto.
Scorgo la scalpitante Anna, giunta da Roma fin qui al gelo, segno inequivocabile che la pazzia dei podisti è capillare. Ci salutiamo felici con la promessa di ritrovarci all’arrivo (cosa che vista la sua fulminea corsa e la nostra fretta di metterci al riparo da broncopolmoniti galoppanti non avverrà).
L’inizio della corsa è traumatico, io mi sento piuttosto bene, lo scenario è bellissimo “tutto di bianco imbiancato”, ma ho letteralmente le punta delle dita dei piedi ghiacciate. Cerco di resistere alternando la corsa con movimenti dell’avampiede..ma nulla. Convinto che la neve si sia impossessata delle mie scarpe mi fermo su di una panchina a controllare..”niente!” Mi massaggio i piedi e riesco finalmente a ripartire senza problemi. Ho ghiaccio ovunque: sui capelli, sul pizzo; qualcuno mi scambia per Babbo Natale, qualcuno mi riconosce per la maglietta dei blogtrotter's che ho indosso. Mi raggiunge Cristina, corriamo insieme (io col professionalissimo lettore mp3 indosso, sento la metà di quello che dice, per cui dopo un po’ proseguiamo in silenzio). All’ultimo giro inizio ad avvertire il dolore alla tibia, per il resto mi sento piuttosto in forma e termino i miei 21 km senza particolari problemi, ad una media di 4’ 40”.(Un buon allenamento penso). Attendiamo l’arrivo di tutti e dopo il traumatico cambio di indumenti fumanti, si riparte velocemente.
Mi attendono le premiazioni del campionato canavesano uisp a Strambino.

Foto somadaj

Tra una fetta di panettone ed un bicchiere di vino, vengo premiato come 9° di categoria per la corsa su strada e 12° nei cross. Ma la cosa che più mi emoziona, detto sinceramente, sono i complimenti che lo speaker Corrado del Cral Regione Piemonte fa al mio blog, invitando tutta la sala a visitarlo (arrossisco n.d.r.)

Si fugge nuovamente veloce, perché si sta facendo tardi. Lasciamo i biglietti della lotteria abbinata alla premiazione al nostro attivissimo presidente Fabrizio, che mi raggiunge telefonicamente durante il viaggio per comunicarmi la vincita di una mountain-bike . Allibisco felice, già pensando alle uscite primaverili con Eleonora. (Dovrò prima riuscire a recuperare la bici)

Torno a casa al volo, giusto in tempo per far salire in auto Eleonora; ci aspetta infatti la pizzablog organizzata da tempo con Daniela2, Costanza, Stoppre e Stopprina, Franchino ed il mitico blogfototrotter Andrea.Sono vistosamente stanco, ma felice. Le ultime birre della giornata, mi danno l’ultima botta di vita quotidiana, sorrido e mi diverto.

Il letto? Non mi ricordo di averlo sfiorato.

OGNI MEDAGLIA HA IL SUO ROVESCIO (Post-Post)

Stamattina scopro, scendendo dal letto, che la mia “presunta periostite” è tornata ai massimi storici. Zoppico vistosamente, anche a camminare fa male. La cosa mi fa molta rabbia perché, al solito, dopo tanto impegno per riavvicinarsi ad uno stato di forma quanto meno accettabile, si riprecipita nel baratro.

14 commenti:

antonello ha detto...

miiiii ma quello davanti a te nella foto cià u pilu!!!!! l'hai poi superato per assideramento.
Bravi le avversità temprano il fisico, e anche la mente.

costanza ha detto...

volevo puntualizzare che al momento non puoi definirmi blogtrotter...vedrò di sopperire a questa mancanza entro il nuovo anno! mi spiace che neanche le medie di ieri sera siano servite a disinfiammare ste gambe ;-)
sto ancora ridendo adesso x tutte le cavolate di ieri sera! grazie x la bella serata! ciao

Patty ha detto...

complimenti per il coraggio e peccato per il male......saluta Franchino!

the yogi ha detto...

bella tavolata, ultima foto da incorniciare.... ;)

franchino ha detto...

Beh saremo anche pazzi ma dedicare una gara alle persone che stanno male (in questo caso i bambini) sicuramente ci giustifica un pò...!
Proglio ieri mattina si vedeva che era contento.
Per il resto bellissima serata ovviamente da replicare quando volete, c'è la cascata di crudo che m'aspetta...

franchino ha detto...

@ Patty: grazie dei saluti!

Anna LA MARATONETA ha detto...

E PECCATO CHE CI SIAM VISTI POCO, QUESTO GIRO!!! IO ERO A GRUGLIASCO, NEL CASINO, E ALLA SERA MI SN ABBIOCCATA...
Quanto alla gara...ne è valsa comunque la pena, soprattutto per la finalità...Bella, bella manifestazione. E grazie per il pettorale!!!

Furio ha detto...

Hai fatto bene a passar fuori dal letto!

stoppre ha detto...

SPET TA CO LO !!
LA CASCATA DI PROSCIUTTO E' IMPERDIBILE, PERO' A MIO AVVISO FRANK, TU NON CE LA FARESTI A FINIRLA, QUINDI DEVO ESSERE PRESENTE, PERCHE' PER BUTTARLA ME LA MANGIO IO, MINCHIA COSTA 15 EURI !!

franchino ha detto...

Può essere Stoppre però domenica sera non ero in formissima. La prossima volta mi faccio un lungone prima e poi ce la giochiamo a birra e salsisiccie, altro che pizza da 300€ con foglie d'oro e trofeo annesso, andiamo sul mangiare ignorante che e noi è più consono. Altrimenti...

Anna LA MARATONETA ha detto...

io invece ho mangiato un economico e caldo passato di verdura...

stoppre ha detto...

anna la maratoneta : bocciata. passato di verdura ???

Andrea ha detto...

Grazie per il (non meritato) mitico. Mi raccomando Guido: preghierina a Babbo Natale perché ti faccia passare tutti i dolori alle gambe, ciao!

costanza ha detto...

anche io farò la preghierina.. maledetto guido..stare a tavola con te mi ha fatto venire pure a me sta periostite o cose simili...non mi muovo definitivamente più.. e non sono i dolcetti di Totò! A uesto punto la domanda è: CHI RIUSCIRA', TRA ME E GUIDO A PASSARE ALMENO UN MESE DEL 2010 DA SANO, SENZA INFORTUNI??? SONO APERTE LE SCOMMESSE