giovedì 13 marzo 2008

Nooooooooooo

Ieri, è stata la giornata dedicata ai carichi: 4 km di riscaldamento e poi 3x5000 intervallati da 1000 di corsa molto lenta come recupero . Nei primi due 5000 ero contro vento (soffiava piuttosto forte) ed in leggera salita per cui la fatica è stata tanta (22.17 e 22.51 i tempi)…l’ultimo 5000 a favore di vento ed in lieve discesa in 20.40. Con un piccolo problema: ho iniziato ad avvertire un leggero dolore alla pianta del piede sinistro.

Stamattina sceso dal letto il dolore era molto più forte e, arrivato a casa dal lavoro, un dolore localizzato nel tallone (anche se non percettibile al tatto) si è fatto anche più intenso. Così è iniziata la mia auto-diagnosi con l’aiuto di gughèl.

“La fascite plantare è la più comune causa di dolore calcaneare (tallonite). Si manifesta soprattutto tra gli sportivi ed è causata dalla ripetizione continua di eccessivi sovraccarichi a livello podalico.

Esercizi di stretching della fascia plantare, del polpaccio e del tendine di achille sono utili

Fortunatamente le talloniti comuni guariscono nel giro di pochi giorni (1-3 settimane a seconda del tipo e dell'entità del problema) salvo alcune forme croniche che possono richiedere tempi di guarigione molto più lunghi.

1-3 settimane???? E chi se le può permettere?? Tra un mese esatto ho la maratona : ho appena chiesto ferie e versato la mia quota d’iscrizione …. Correrò anche in carrozzella se serve!

8 commenti:

Micio1970 ha detto...

Non essere pessimista: stai fermo 2 giorni e magari passa tutto ...
In bocca al lupo!

franchino ha detto...

Ciao Guido, ti consiglio di far congelare una bottiglia da mezzo litro d'acqua e poi ci fai scorrere sopra il piede. In bocca al lupo!

Guido ha detto...

sì, ancora oggi di fermo e domani provo a riprendere. Domani dovrei farei il lungo....Intanto prendo come oro colato il consiglio di Franchino e metto la bottiglia a ghiacciare...
speriamo.

Master Runners ha detto...

Anche un pò di ultrasuoni da un buon fisioterapista non fa male, Brant ha avuto lo stesso problema due settimane fa (fascite plantare), 3 sedute dal fisio e domenica corre a Roma senza problemi.
Se puoi vacci subito Guido!

Anonimo ha detto...

Ed io che pensavo fossi a Roma...fisioterapista...di corsa!
In bocca al lupo!
Leyla

Furio ha detto...

Giudo, vacci piano con la corsa e magari se non passa , passa tu da un medico; meglio una settimana fermo che tirarti dietro il problema per mesi...conosco qualcuno che da mesi è quasi fermo per la fascite plantare trascurata.

Furio ha detto...

Ops Judo si scrive così...io volevo scrivere Guido :D

Guido ha detto...

Il dolore è in parte passato ..anche se non nego che il problema c'è. Diciamo che il piede attutisce meglio i lunghissimi piuttosto che le ripetute. Lunedì ho la mezza di prova, non so assolutamente quale sia la mia resa in questo periodo in cui mi son concentrato sul fondo (le sensazioni non sono buone). Proverò a correre con le mie scarpe più leggere. Se dopo la gara il problema si ripresenta allora penserò all'eventualità di fermarmi del tutto.