sabato 23 agosto 2008

Che Fatica!

So di dovermene stare un po tranquillo, e non cedere sempre alla mia ostinazione. Novembre però non è poi così lontano e da qualche parte dovrò pur (per l'ennesima volta quest'anno) ricominciare.
Oggi nelle mie intenzioni avrei dovuto fare un lungo di diciotto km, ma al 14°, l'intensificarsi del dolore alla tibia, mi ha convinto a fermarmi replicando il giro di giovedì scorso.
Che dire.... le sensazioni ed i ritmi non sono quelli dei tempi migliori, anche se i dolori oggi erano sopportabili e le gambe dopo i primi venti minuti han ripreso a girare meglio.L'itinerario con la sola compagnia del mio lettore mp3 è stato piacevole,così come questa serata di fine agosto (comprovata anche dall'innumerevole sequela di ciclisti e podisti incontrati durante il tragitto sulla "mia" ciclabile). Complice anche una brezza che s'è alzata improvvisa alla fine non ero neppur così esausto e forse sarei riuscito nell'intento di aggiungere quei tre km mantenendo la media, ma oggi va bene così.
Sorrido.
La bicicletta è stata una gradevolissima scoperta, ma poter correre è tutt'altra cosa!

4 commenti:

igor ha detto...

Grande Guido! Concordo!!

Furio ha detto...

Guido, lo so che sono parole al vento e ti capisco anche, ma ora come ora, se non vuoi rischiare di avere problemi invalicabili più avanti....

+ bici - corsa

Ciauz

Gianluca Rigon ha detto...

E' difficile rinunciare alla propria ostinazione, soprattutto se si tratta della passione per la corsa !
In bocca al lupo !

Claudio72 ha detto...

Bravo Guido. Tenace. Certo il dolore alla tibia avrebbe fermato chiunque. Comunque sei un duro anche tu!